Chianti di Stelle (prenotazione obbligatoria)

Visita guidata e osservazione delle Perseidi, venerdì dalle ore 21:30 alle ore 00:00, prenotazione obbligatoria

 

Una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti e vedere insieme il fantastico spettacolo delle stelle cadenti, lo sciame delle Perseidi.

La serata inizierà con una visita guidata all’ osservatorio dove scoprirete le tante attività scientifiche che l’osservatorio svolge. La storia e gli affascinanti strumenti, uniti ad un’esperienza speciale in cupola dove è presente il telescopio principale da 80 cm, il più grande della Toscana.

Più tardi, osserveremo il cielo con i telescopi, in particolare i pianeti Giove, Saturno e Marte e successivamente ci dedicheremo agli oggetti del profondo cielo per concludere la serata con l’osservazione dello sciame meteorico delle Perseidi (dette anche Lacrime di San Lorenzo) vicino al picco massimo!

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA.
IL NUMERO MASSIMO DI VISITATORI AMMESSO È 100.

Vi aspettiamo!

INGRESSO

Adulti: 8 Euro
Over 65: 6 Euro
Bambini 6 -12 anni: 5 Euro
Ridotto*: 6 Euro
GRATIS per invalidi o disabili + 1 accompagnatore e minori di 6 anni

*La tariffa ridotta si applica a studenti e personale dell’Università di Firenze, al personale delle Amministrazioni dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino, ai membri di associazioni o enti in convenzione, ai soci delle Associazioni Amici dell’OPC e LUDICA onlus.

COME PRENOTARE

Inviare un email o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano alla visita, la prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima della visita.

Per le visite con apertura pubblica, in caso di maltempo sarà possibile fare ugualmente la visita senza l’osservazione ai telescopi.

Telefono: 333 1192517
Email: prenota@osservatoriochianti.it

COME ARRIVARE

All’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Portate quindi scarpe comode e una torcia.

Indirizzo: Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Cartina Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

EVENTO FACEBOOK
https://www.facebook.com/events/211656523040715/

M◑◑NL◑◑P – Segnali dall’Universo – Musica dal Mondo

Venerdì 27 Luglio 2018 dalle ore 17.30 alle ore 01.30 Amici dell OPC e Wild Elsa, con la partnership di AudioPump’n’Flex e Eclipse Tattoo vi invitano a celebrare l’ECLISSI DI LUNA più lunga del secolo con una serata di osservazione astronomica unita a musica elettronica d’avanguardia.

OSSERVAZIONE ECLISSE DI LUNA, SOLE E PIANETI ◑ PIZZA e CECINA ◑ COCKTAIL BAR ◑ VISITA DELL’OSSERVATORIO E IN CUPOLA ◑ MUSICA ELETTRONICA

M◑◑NL◑◑P Segnali dall’Universo – Musica dal Mondo


Grazie ad un’accurata e inusuale selezione musicale, invocheremo ritmi ancestrali e melodie future per un’atmosfera degna dello spettacolare e raro evento astronomico dell’ eclisse totale di Luna più lunga del secolo!

Presente un’area ristoro, per gustare una pizza al forno o fresche focacce, bere una birra, un cocktail o del buon vino.

Sarà anche una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, visitare la sala strumenti e salire in cupola dove risiede il telescopio più grande della Toscana!

Consigliamo di arrivare intorno all’ ora di cena per gustare con la dovuta calma lo spettacolo musicale e celeste.


Line Up Astronomica:

◑  Osservazione del Sole (17.30 – 19.30 )
◑  Venere (19.30 – 21.00 )
◑  Giove (21.30 – 22.30 )

◑ ECLISSE TOTALE DI LUNA (22.30 – 23.30 )

◑  Luna in penombra / Luna piena (23.30 – 01.00 )
◑  Saturno (22.30 – 01.00 )
◑  Marte (23:30 – 01.00 )

 

Line Up Musicale:

◑ JOTA KARLOZA djset (CHILE)
Lump Records – Shamanic Downtempo, Spiritual Electronic, Multicultural house
https://www.facebook.com/radiotulum1/videos/699488450389417/

◑ MAKOSSA (ITA)
Drosssel Records – Ambient, Downtempo, Oriental
https://soundcloud.com/mmakossa/live-at-kuanidup-silent-night-2018

◑ DIDJE DOO djset (ITA)
Wild Elsa – Caribbean, Afro, Funk
https://www.mixcloud.com/didjedoo/didje-doo-spring-mix-2k18/

◑ ARKANOIDZ djset (ITA)
Wild Elsa – Electrofunk, Disco
https://www.mixcloud.com/raffaelemerli/mixtape-26062018/


PREZZI e CONTATTI

Ridotto, prima delle ore 20:00 -> 5,00 Euro
Intero, dalle ore 20:00 in poi -> 10,00 Euro

NON E’ NECESSARIO PRENOTARE
Consigliamo di arrivare intorno all’ ora di cena per gustare con la dovuta calma lo spettacolo musicale e celeste.

Contatti: 348 252 8780 / 333 119 2517


UNA PRODUZIONE

◑ Osservatorio Polifunzionale del Chianti
◑ Amici dell’OPC
◑ Wild Elsa

PARTNERS

◑ AudioPump’n’Flex
Associazione di Promozione Sociale,
Via delle città 4, Certaldo (FI)

◑ Eclipse Tattoo
Studio Professionale di Tatuaggio,
Via Trieste 4, Certaldo (FI)

 


COME ARRIVARE

All’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti, siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Portate quindi scarpe comode e una torcia.

◑  Indirizzo
Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

◑  Cartina Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

◑  Chi siamo
http://www.osservatoriochianti.it/chi-siamo/

Inaugurazione mostra, “Il Silenzio dei Poli”

Venerdì 22 giugno alle h. 19.00 verrà  inaugurata all’ OPC la mostra del fotografo belga Etienne Pierart, “Il Silenzio dei Poli”, verrà offerto un buffet, ingresso gratuito.

L’ inaugurazione, ore 19.00

In occasione dell’inaugurazione  approfondiremo con l’artista Etienne Pierart fotografo reporter di spedizioni scientifiche, alcuni aspetti di questi avventurosi viaggi, il significato delle missioni di ricerca ai Poli, nonché le domande che incuriosiranno i partecipanti.

Durante l’ inaugurazione verrà offerto un aperitivo buffet ai partecipanti e alle h. 21.00 sarà inoltre possibile partecipare alla visita dell’OPC e all’osservazione astronomica ai telescopi.

INGRESSO GRATUITO

La Mostra, visibile fino al 16 Settembre

La mostra è il risultato di anni di viaggi e ricerche che l’artista ha compiuto al Polo Nord e al Polo Sud. Spesso col ruolo di fotografo reporter di spedizioni scientifiche, sia per la NASA che per altri progetti internazionali, Etienne è stato quattro volte in Antartide (tra il 2004 e il 2012) e cinque volte nell’Artico, dove tra il 2005 e il 2017 ha visitato la Groenlandia, le Isole Svalbard e viaggiato attraverso lo stretto di Bering sulla nave rompighiaccio russa Kapitan Khlebnikov.

Durante le lunghe e avventurose spedizioni di ricerca (della durata non inferiore a 2 mesi) ha avuto l’occasione di vistare basi scientifiche e documentare le attività dei ricercatori: biologi, fisici, chimici, climatologi, ambientalisti, antropologi, etc. In Antartide, ad esempio, ha potuto visitare le basi americane, neozelandesi, francesi e australiane, mentre nel 2016, al Polo Nord, ha partecipato a una spedizione con un team di scienziati e cartografi che si è occupato di aggiornare le mappe dell’Artide.

Le fotografie di Etienne Pierart raccontano di viaggi audaci e imprevedibili, in cui le forze della natura – il vento e i ghiacci in particolare – mettono costantemente a rischio la riuscita di una spedizione. Sono anche storie di mondi lontani che l’artista ha documentato tanto con lo sguardo documentaristico del reporter che con quello poetico dell’uomo messo a confronto con un immenso deserto ghiacciato, sul quale aleggia un silenzio sacro, dove un profondo senso di estraniamento e solitudine attiva una connessione più intima con se stessi e con il pianeta. Nel corso di questi viaggi Etienne ha avuto modo di osservare con i suoi occhi le stravolgenti conseguenze del riscaldamento globale, il ridursi – anno dopo anno – della superficie dei ghiacci, la drastica trasformazione del paesaggio polare, degli animali e delle piante che ci vivono.

I Poli di Etienne Pierart sono in effetti il riflesso e la fotografia stessa dell’incerto futuro della nostra Umanità. Queste fotografie hanno in sé una triplice valenza: raccontano i Poli nella loro potente e sublime bellezza, ma anche la tragica attualità degli effetti del global warming e il loro identificarsi come nuova frontiera della scienza e della ricerca.

La mostra che resterà visitabile fino al prossimo 16 Settembre, vedrà l’intervento del Prof. Valter Maggi, del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca, il quale approfondirà alcuni aspetti sui cambiamenti climatici e sulle attività scientifiche che si svolgono presso le basi antartiche.

Alcune foto


Etienne PierartEtienne Pierart

Nato nel 1960 a Bruxelles, Etienne Pierart è fotografo freelance dal 2000.

Ha lavorato per le Nazioni Unite e per la Banca Mondiale in 6 differenti paesi (Honduras, Botswana, Ginevra, Svizzera, Stati Uniti, Kosovo, Bosnia ed Erzegovina) e in altre parti del mondo travagliate da conflitti. Ha visitato piùdi 90 paesi e trae la maggior parte della sua ispirazione dai suoi viaggi e spedizioni verso i Poli artico e antartico.

La sua opera d’autore affronta vari soggetti, che lui non smette mai di indagare attraverso avventurosi viaggi: l’universo polare, le guerre e i conflitti, il vivere quotidiano nelle differenti culture. Èanche interessato alla sensualità del corpo nudo in movimento cosìcome agli alberi e alle forme della natura, agli sport e alle arti marziali.

Oltre all’utilizzo di tecniche digitali, Etienne lavora ed elabora la sua fotografia con metodi antichi: dal processo al carbone Fresson con argento e oro, al disegno su pietra per litografie e stampe, o disegno con platino e palladio.

L’opera di Etienne Pierart non si limita alla fotografia. Ha diretto diversi documentari, sul tango argentino, sul balletto in Corea del Sud e in Giappone, sulla Capoeira angolana a Salvador de Bahia in Brasile e sul Taekwondo in Corea del Sud.

È attualmente membro della Société des Artistes Français, della Société Nationale des Beaux Arts (SNBA) e del Salon d’Automne.

Vive e lavora ad Aix-en-Provence, Ginevra e Bruxelles.


Come arrivare

All’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti, siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo:
Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info:
Telefono: 333 1192517
Email: info@osservatoriochianti.it

Evento Facebook

https://www.facebook.com/events/166012710903757/

Alla scoperta di Giove, con Adrian Fartade

Alla scoperta di Giove, con Adrian Fartade

24 Giugno alle ore 21:30, alla scoperta di Giove, con Adrian Fartade

La crew dell’ Osservatorio polifunzionale del Chianti è lieta di annunciare il ritorno di Adrian Fartade il 24 Giugno alle ore 21:30 con il suo spettacolo “Alla scoperta di Giove”.
L’ attore teatrale, blogger, divulgatore scientifico e oramai scrittore ci parlerà delle stranezze del nostro gigante gassoso e delle scoperte di Juno, la sonda che abbiamo lanciato nel 2011 a svelare i suoi misteri.

Vi consigliamo di venire in osservatorio con un certo anticipo e parcheggiare nell’ apposita area. In caso di maltempo, l’evento verrà spostato il 15 di luglio; ovviamente per ogni novità o variazione fate riferimento a questa pagina evento o all’ evento Facebook

Dati Link2Universe: se non li conoscete date uno sguardo!
Sito: www.link2universe.net
Pagina Facebook: www.facebook.com/Link2Universe/
NASA Juno mission Trailer: https://youtu.be/SgEsf4QcR0Q

Prezzi

  • Adulti: 10 €
  • Bambini dai 6 ai 12 anni: 5 €
  • Bambini sotto i 6 anni: GRATUITO

Come arrivare

All’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti, siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo:
Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info:
Telefono: 333 1192517
Email: info@osservatoriochianti.it

Evento Facebook

https://www.facebook.com/events/178637082780543/

Conferenza: USA LA FORZA, LOOP!

Come e perché un telescopio gigante ha bisogno di uno specchio ultrasottile, di una piramide di vetro e di spade laser per vederci chiaro

con Lorenzo Busoni (INAF Arcetri)

Venerdì 8 Giugno 2018, ore 21,30

L’atmosfera è una grande amica dell’uomo, visto che è indispensabile per noi. Però, esistono situazioni in cui ne faremmo volentieri a meno.
Per esempio, disturba le osservazioni astronomiche, perché ogni tanto ci sono le nuvole in cielo.
Per esempio, è opaca (fortunatamente per gli esseri viventi) alla luce ultravioletta e ai raggi X, per cui usiamo i satelliti artificiali che orbitano oltre l’atmosfera.
In maniera più sottile, le turbolenze atmosferiche anche minime disturbano la propagazione della luce nell’aria, il che ci impedisce di vedere i dettagli più fini degli oggetti celesti che studiamo.Ma per risolvere quest’ultimo problema, l’ingegno degli astronomi ha trovato un fine trucco …


INGRESSO LIBERO
NON E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE


Quando

Vi aspettiamo Venerdì 6 Giugno alle ore 21,30

Dove

All’Osservatorio Polifunzionale del Chianti! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo

Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info

Telefono: 333 1192517

Email: info@osservatoriochianti.it

Evento facebook
https://www.facebook.com/pg/osservatoriochianti/events/

CLOWNFERENZA, L’ASTRONOMIA SPIEGATA DA DUE CLOWN

Domenica 20 Maggio alle ore 17.00, il professor Fresco e la professoressa Molletta, nella splendida cornice dell’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti, mettono in scena una divertentissima conferenza durante la quale vengono spiegate a grandi e bambini le basi dell’astronomia.

Ispirato alla tradizione classica del clown teatrale, “Clownferenza” vede protagonisti un “clown bianco” ed un “augusto” che attraverso malintesi, fraintendimenti continui, ed esilaranti gags accompagnano gli spettatori in un viaggio surreale e poetico nel mondo degli astri e dei corpi celesti, fungendo da inusuale strumento (forse per questo accattivante) per la conoscenza della materia astronomica.

Come si fa un’osservazione astronomica, la forza di gravità, la velocità della luce, il Sole, il moto della Luna, i pianeti del sistema Solare sono i temi trattati con clownesca scientificità…si passano nozioni vere in modo buffo!

I due clown

Giacomo Gosti (Fresco) e Vanessa Crespina (Molletta) si sono conosciuti nel 2003 quando entrambi hanno iniziato a lavorare come clown in corsia professionisti (attività che svolgono tutt’oggi) al Meyer ed in altri ospedali toscani.

  • Giacomo nasce artisticamente come giocoliere funambolo nel 1999. Da allora si esibisce nelle piazze d’Italia e d’Europa collaborando con numerose compagnie teatrali.
  • Vanessa si è laureata con lode in Storia del Teatro e dello Spettacolo nel 2003, ha iniziato la sua formazione artistica e professionale nel 1989 con Ugo Chiti.

Condizioni e prezzi

Vi aspettiamo Domenica 20 Maggio alle ore 17.00 per una giornata indimenticabile e piena di emozioni!

Lo spettacolo ha un costo di 5 Euro

Sarà  possibile seguire lo spettacolo anche in diretta streaming sul nostro canale Youtube

 

Come arrivare

All’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti, siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo:
Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info:
Telefono: 333 1192517
Email: info@osservatoriochianti.it

Evento Facebook

https://www.facebook.com/events/166012710903757/

Comete e vita, un binomio affascinante

L’ 11 Maggio alle 21:30 si terrà presso l’ OPC l’ incontro “Comete e vita, un binomio affascinante”, una interessantissima lezione di Cesare Barbieri sull’ astrobiologia.

Stiamo vivendo un periodo di straordinarie scoperte sul ‘nostro’ sistema solare e sui pianeti di stelle vicine. Progressi che hanno portato a ripensare al significato di ‘vita’ e della sua diffusione nell’Universo, quindi non solo della vita terrestre, ma anche di quella su altri mondi, una vita cioè ‘extra-terrestre’.

E’ una tematica molto complessa, che coinvolge tante discipline, dalla chimica alla biologia, dalla geologia all’astronomia, dall’ingegneria alla medicina, perfino alla filosofia e teologia, tutto un insieme di ‘saperi’ che oggi vanno otto il nome collettivo di ‘astrobiologia’.

Si parlerà in particolare il possibile ruolo delle comete (e anche dagli asteroidi, che assieme a loro formano la famiglia dei corpi minori del sistema solare) nell’origine e sviluppo, passato, presente e anche futuro, della vita sia qui che altrove. Vita che in realtà deve comprendere anche la sua fine, cioè la morte, e anche da questo punto di vista comete e asteroidi hanno una straordinaria importanza.

Le osservazioni con i telescopi terrestri e spaziali sono stati coadiuvati da missioni in grado di sorvolare questi oggetti e atterrare su essi. Verranno in particolare date informazioni sui principali risultati della missione cometaria europea Rosetta.

COME ARRIVARE
—————————
Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo:
Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Google Maps https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info:
Telefono: 333 1192517
Email: info@osservatoriochianti.it

Facebook:
https://www.facebook.com/events/1712946182115680/

51 Congresso Unione Astrofili Italiani

Il Congresso annuale dell’Unione Astrofili Italiani (UAI) è ormai dal lontano 1968 il più atteso e privilegiato momento di incontro, condivisione e socializzazione della comunità degli astrofili, delle associazioni, degli osservatori, dei planetari e dei musei a tema astronomico-scientifico che si riconoscono nella UAI.

Il 51° Congresso dell’UAI si svolgerà da venerdì 4 a domenica 6 Maggio 2018, presso la Città di Barberino Val d’Elsa (FI) ed in particolare presso l’ Osservatorio Polifunzionale del Chianti e si avvarrà del supporto organizzativo locale dei gestori della struttura, afferenti al Polo Museale dell’Università di Firenze.

Come sempre il Congresso UAI sarà la migliore occasione dell’anno per scoprire, ri-scoprire o approfondire la passione per l’osservazione del cielo e per la scienza, nonché per conoscere tanti nuovi colleghi astrofili e nuovi territori con le relative bellezze storico-culturali.


Il programma del Congresso

Venerdì 4 maggio 2018

  • 10.00 Conferenza per le Scuole del territorio (trasmessa anche in diretta video)
    Inaugurazione mostra fotografica di astronomia
  • 14.00 Apertura della segreteria del Congresso
  • 17.00 Visita alla cantina Chianti DOCG Casa Emma
  • 18.30 Saluto dei rappresentanti istituzionali
    Consegna del premio Lacchini all’Astrofisica Patrizia Caraveo e Lectio Magistralis (evento pubblico)
  • 20.00 Cena a buffet
  • 21.30 Notte Stellata UAI: Star party per astrofili
    Per l’occasione l’OPC sarà aperto al pubblico e si faranno osservazioni con il grande telescopio Marcon
    In caso di cielo coperto lo star party sarà sostituito da una conferenza sulla ricerca di pianeti extrasolari.

    c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Sabato 5 maggio 2018

  • 09.30 Apertura lavori congressuali
  • 10.00 Sessione associazionismo astrofilo e attuazione riforma UAI
  • 11.30 Sessione scientifica didattica, divulgazione e inquinamento luminoso
  • 13.30 Pausa Pranzo
  • 14.30 Sessione plenaria: Assemblea dei Soci
    c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti
  • 18.00 Premiazioni:
    – Cesare Guaita per il Premio Ruggeri
    – Giancarlo Favero per il premio Stella al Merito
    – Associazione Ligure Astrofili Polaris per il Premio Astroiniziative
  • 18.30 Lectio magistralis dell’Astronomo Roberto Ragazzoni che mostrerà le meraviglie dell’astrofisica moderna attraverso le nuove tecnologie di terra e dallo spazioc/o Villa “Il Gioiello” (Casa di Galileo)
  • 20.30 Cena Sociale c/o Omero al PIan dè Giullari

Domenica 6 maggio 2018

  • 09.30 Sessione scientifica programmi nazionali di ricerca e tecnologie
  • 13.00 Pranzo a Buffet
  • 14.00 Solar Party (evento pubblico)
    c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti
  • 15.30 Saluti e chiusura lavori congressuali
    c/o Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Informazioni e registrazione al congresso

La partecipazione al congresso è gratuita per i soci UAI e per i soci dell’ Associazione Amici dell’ OPC

Per i non soci interessati a partecipare alle sessioni congressuali è prevista una quota di 10 euro, da versare all’atto dell’iscrizione direttamente presso la segreteria del Congresso. Gli eventi pubblici sono aperti e gratuiti per tutti.

Tutti i partecipanti al congresso, compresi gli accompagnatori, devono iscriversi al congresso compilando l’apposito form di registrazione on-line, disponibile a questo link.

Il termine per la registrazione è fissato al 30 Aprile 2018.

Tutte le informazioni relative alla partecipazione al congresso possono essere richieste alla Segreteria del Comitato organizzatore locale del congresso:

Come raggiungere l’ Osservatorio

 

Il Museo Galileo concederà l’entrata con biglietto scontato ai partecipanti nei giorni del Congresso.

Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, per problemi tecnici il sentiero non è illuminato.

Indirizzo e contatti:
Osservatorio Polifunzionale del Chianti
S.P. 101 km 9,250 Loc. Montecorboli S. Donato in Poggio 50021 – Barberino Val d’Elsa (Firenze)
Tel: 333 119 2517 (lun-ven 9-18; sab-dom 9-13)
info@osservatoriochianti.it

Google Maps: https://www.google.it/maps/place/43°31’23.2%22N+11°14’41.4%22E/@43.523099,11.2426473,17z/data=!3m1!4b1!4m5!3m4!1s0x0:0x0!8m2!3d43.523099!4d11.244836

Info congresso UAI
https://www.uai.it/astrofilia/congressouai/congresso-2018.html

Evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/2019341158326107/

Le Orchidee spontanee della Toscana

Domenica 22 aprile dalle ore 9:30 alle ore 16:30
Una giornata alla scoperta delle Orchidee spontanee della Toscana in collaborazione con il Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee

In compagnia di:

ROLANDO ROMOLINI
Esperto del G.I.R.O.S (Gruppo Italiano per la Ricerca sulle Orchidee Spontanee)

BARBARA GUAZZINI
Naturalista e Guida Ambientale Escursionistica

Programma della giornata:

9:30 – 12:30 – Illustrazione delle specie di Orchidee spontanee della Toscana, seguita da una passeggiata nel Parco Botanico del Chianti con osservazione e riconoscimento delle specie presenti.
13:00 – Pranzo al sacco a carico dei partecipanti.
14:00 – 16:30 – Escursione in un’area vicina al Parco alla ricerca delle Orchidee spontanee dei nostri boschi. Lunghezza: 5 km; durata: 2 ore circa

È richiesto un abbigliamento comodo, scarponcini da trekking e una scorta di acqua.
Non scordatevi la macchina fotografica!

Come partecipare:

20 € adulti – Bambini tra i 6 e i 12 anni: 5 €

Per informazioni telefonare al 333 119 2517
(lun-ven 9-18; sab-dom 9-13)

Per prenotazioni: prenota@osservatoriochianti.it

Alla vostra richiesta di prenotazione, verranno forniti i dati bancari per il pagamento della quota
che dovrà essere effettuato entro e non oltre le ore 18:00 di mercoledì 18 aprile.

In caso di maltempo l’OPC si riserva di annullare entro le ore 19:00 della sera precedente l’evento.
Sarà nostra cura rimborsare la quota di partecipazione.

Evento facebook:  Le Orchidee Spontanee della Toscana 

Corso base di astronomia

Annunciamo l’attesa 4° edizione del Corso di Astronomia per adulti “L’Acchiappastelle” che ha appassionato tante persone curiose di scoprire il mistero del Cosmo che tanto affascina e sgomenta. Un viaggio alla ricerca di risposte su temi di grande interesse e attualità. L’Universo dà spettacolo con parole semplici e chiare, immagini e video coinvolgendo chiunque avrà desiderio di sapere di più e di stupirsi. Non mancheranno le emozioni!

Per saperne di più: L’Acchiappastelle

 

Dai prati alla cucina

Le erbe che possiamo mangiare.

Passeggiata nel verde del Parco Botanico del Chianti, un’oasi di verde spontaneo che circonda l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, in compagnia di Roberto Vetromile e Isabella Devetta in cerca delle erbe spontanee che possiamo mangiare. Alla ricerca di sapori e tradizioni ormai lontane che vogliamo riportare nei nostro uso quotidiano all’insegna della salute.

Prenotate entro il 2 aprile 2018, non lasciatevi sfuggire l’occasione!

 

PER SAPERNE DI PIU’

Spring is late!

Personale di Giovanni De Gara.

 

Domenica 25 Marzo l’Osservatorio riapre la stagione di mostre per il 2018 con l’inaugurazione della personale dell’artista fiorentino Giovanni De Gara. Un’esposizione che apre le porte alla primavera con un tripudio di prati fioriti, di natura che rinasce e si riappropria dei suoi spazi. Spring is late!

 

Non aspettatevi una tradizionale esposizione di pittura, una semplice personale di quadri a soggetto botanico, non si tratta qui di “esercizi di stile”, ma di una pittura allegorica e concettuale, dove il dipingere è il medium, lo strumento, la parola. I fiori e le piante rappresentate sugli sfondi di verdi prati altro non sono che dei dettagli di un soggetto più ampio, che non si manifesta nella sua interezza: sono dei particolari di campi da calcio fioriti, o meglio… di campi da calcio abbandonati, friche di periferia.

 

Per saperne di più: Spring is late!

Visita guidata all’ Osservatorio!

 

Visita all' osservatorio, osservazione ai telescopi e visita guidata al telescopio più grande della toscana!

Visita all’ osservatorio, osservazione ai telescopi e visita guidata al telescopio più grande della toscana!

Apertura pubblica mensile!

Una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, osservando insieme le meraviglie della natura e del cielo con i suoi osservatori ambientale, astronomico, geo-sismico e meteorologico.

Scoprirete le tante attività scientifiche che l’osservatorio svolge, ad esempio come facciamo le previsioni meteo, come monitoriamo di continuo i terremoti, oppure come studiamo la qualità del cielo.

Parleremo della storia dell’ osservatorio e dei suoi affascinanti strumenti, osserveremo il cielo con i telescopi, e visiteremo i vari locali, come la sala strumenti, la sala dati e la sala mostre, inoltre è prevista un esperienza speciale in cupola dove è presente il telescopio principale da 80 cm, il più grande della Toscana, tramite il quale vedremo in tempo reale le meraviglie dell’ universo tramite la sua camera fotografica ad alta sensibilità!

Se volete imparare a riconoscere le stelle e i pianeti, se avete domande sui misteri dell’universo e sulle tante notizie che i giornali vi danno, questa è l’occasione giusta per saperne di più!

Vi aspettiamo!

Calendario

2 Marzo – ore 21.00
23 Marzo – ore 21.00
20 Aprile – ore 21.00
25 Maggio – ore 21.30
22 Giugno – ore 21.30
20 Luglio – ore 21.30
14 Settembre – ore 21.30
19 Ottobre – ore 21.30
16 Novembre – ore 21.30
14 Dicembre – ore 21.30

 

Come prenotare

Inviare un email o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano alla visita, la prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima della visita.

In caso di maltempo sarà possibile fare ugualmente la visita!

Telefono:      333 1192517

Email:            prenota@osservatoriochianti.it

Altre informazioni:  http://www.osservatoriochianti.it/visite/

Dove siamo e contatti

Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Dove siamo e contatti: http://www.osservatoriochianti.it/contatti/

Facebook:     https://www.facebook.com/osservatoriochianti

Corso di illustrazione botanica

LE ISCRIZIONI SONO APERTE !!
Non fatevi sfuggire questo bellissimo corso!

 

Il disegno botanico si serve di tecniche e conoscenze sulla morfologia delle piante che, unite al personale senso artistico, producono opere che riuniscono in sé bellezza e accuratezza scientifica. Nello splendido contesto dell’Osservatorio Polifunzionale e del Parco Botanico del Chianti, si potrà avere l’occasione di sperimentare questa emozione con una pittrice che si è formata presso una delle migliori scuole del mondo in questo settore, i Royal Botanic Gardens di Kew.

 

Per informazioni telefonare al 333 119 2517
Prenotazioni entro il 31/03/2018 scrivendo all’indirizzo prenota@osservatoriochianti.it

 

PER SAPERNE DI PIU’

 

 

Il mistero della Materia Oscura

 

Ancora una volta il ciclo di conferenze Le Frontiere dell’Astrofisica tocca uno degli argomenti più misteriosi e intriganti dell’Universo: la Materia Oscura. Sembra che sia la materia largamente più abbondante nel Cosmo, ma nessuno l’ha ancora mai osservata o misurata. Limiti della nostra conoscenza o realtà? Daniele Galli ci mostrerà tutto quello che sappiamo oggi sulla ricerca di questa affascinante quanto inafferrabile materia.

Come sempre, non mancate l’appuntamento!

 

Per saperne di più:

http://www.osservatoriochianti.it/event/frontiere-dellas…a-materia-oscura

 

Credits immagine: NASA/Goddard Space Flight Center

 

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva