image_pdfimage_print

TOI-1853b: il Nettuniano più denso mai osservato

Venerdì 23 febbraio 21.30 – Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Tornano “Le Frontiere dell’Astrofisica” parleremo di un mondo più piccolo di Nettuno ma molto più massiccio e denso, con qualche curioso mistero.

Prenota gratuitamente su Eventbrite

Ad oltre 500 anni luce dalla Terra, è stato recentemente scoperto un esopianeta che sfida le nostre conoscenze sulla formazione planetaria: TOI-1853b, un mondo più piccolo di Nettuno ma 5 volte più massiccio.

TOI-1853b orbita la sua stella in sole 30 ore, all’interno di una zona raramente occupata dai giganti di ghiaccio, e per questo definita dagli astronomi deserto dei Nettuniani caldi.

La sua scoperta è stata possibile grazie all’osservazione dei suoi transiti con il satellite TESS, e la misura della velocità radiale stellare effettuata con il Telescopio Nazionale Galileo.

Il vero enigma, però, è la sua densità così elevata e come si sia formato.
Due sono le ipotesi principali: nasce da una collisione di diversi proto-pianeti, oppure, TOI-1853b inizialmente parte con una massa simile a Giove ed in seguito potrebbe aver perso gran parte della sua atmosfera a causa della sua interazione con la stella, esponendo il suo nucleo solido.
In futuro, l’analisi della tenue atmosfera di TOI-1853b potrebbe svelare quale ipotesi sia corretta. Se la collisione è la chiave, ci aspetteremmo acqua e altri composti volatili. Se, invece, originariamente era un gigante del gas, troveremmo una tenue atmosfera ricca di idrogeno.

Ad ogni modo, la scoperta del pianeta Nettuniano più denso di sempre ci ricorda che l’universo è pieno di sorprese e ci spinge a continuare l’esplorazione per svelare i suoi misteri nascosti.

→ Relatore
Luca Naponiello, INAF-Osservatorio Astrofisico di Torino
→ Con l’introduzione di:
Ruggero Stanga, Osservatorio Polifunzionale del Chianti
→ Modera:
Lorenzo Betti, Università degli Studi di Firenze – Osservatorio Polifunzionale del Chianti
→ COME PARTECIPARE
• Evento gratuito in presenza su prenotazione. Trovi tutte le informazioni sulla conferenza e come raggiungerci nella sezione “Biglietti”
• In diretta streaming qui:
Canale Youtube dell’OPC
https://www.youtube.com/watch?v=O-Zk7_ICs-o
Canale Youtube CaffèScienza
https://www.youtube.com/watch?v=tomkL9KSA-o
Canale Twitch dell’OPC
https://www.twitch.tv/divulgazioneopc
Mostra meno

Come partecipare

Evento gratuito in presenza su prenotazione.
Prenota gratuitamente su Eventbrite

Oppure in diretta streaming:
Canale Youtube dell’OPC: https://www.youtube.com/watch?v=O-Zk7_ICs-o
Canale Youtube CaffèScienza: https://www.youtube.com/watch?v=tomkL9KSA-o
Canale Twitch dell’OPC: https://www.twitch.tv/divulgazioneopc

Come arrivare

Lascia l’ auto al parcheggio, da li inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Porta quindi scarpe comode e una torcia.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Indicazioni parcheggio:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite i social:

Oppure iscriviti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato sulle ultime attività.

Astro-ritrovi 2024

Una serata sociale, osservativa ed astrofotografica, per gli Amici dell’ OPC

Complice l’ assenza della Luna, una serata all’ aperto dedicata all’ astronomia e all’astrofilia, osserveremo e fotograferemo il cielo nella splendida cornice dell’ osservatorio.

Un occasione particolare per ritrovarci fra persone appassionate di scienza, un momento di scambio e confronto.

Metteremo a disposizione la strumentazione dell’associazione e forniremo spazio e supporto per chi vorrà portare la propria e scoprire come utilizzarla al meglio.

ti aspettiamo !

EVENTO GRATUITO, RICHIESTA LA TESSERA ASSOCIATIVA
Se non hai la tessera, nessun problema è possibile farla al costo di 10 Euro durante l’ evento, oppure direttamente ONLINE.

È gradita la prenotazione, registrati su Eventbrite

PROSSIMI ASTRO-RITROVI

  • 2 Febbraio – dalle ore 21.00
  • 23 Febbraio – dalle ore 21.00

LA TESSERA

La tessera ha un costo annuo di 10 Euro e permette oltre all’ accesso a queste tipologie di serate anche una serie di privilegi, come:

  • Assistere alle attività tecnico scientifiche che avvengono all’ osservatorio, come la ricerca degli esopianeti, o lo sviluppo tecnico della strumentazione presente e futura.
  • Partecipare ad eventi speciali riservati agli “Amici dell’ OPC”, come serate di osservazione astronomica o astrofotografica, passeggiate nel parco o alle attività del gruppo meteo e tanto altro.
  • Accesso gratuito per tutte le serate associativa e alle attività specifiche di uno o più degli osservatori.
  • Utilizzo della strumentazione riservata ai soci.
  • Tariffa scontata per gli eventi a pagamento.
  • Essere informato periodicamente sulle attività dell’ associazione.

maggiori informazioni e tesseramento online:
http://www.osservatoriochianti.it/amici/

COME ARRIVARE

Lascia l’ auto al parcheggio, da li inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Porta quindi scarpe comode e una torcia.

Se hai un telescopio, è possibile salire lungo la strada sterrata fino all’ osservatorio per scaricare l’ attrezzatura.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50028 Barberino Tavarnelle FI, Km 9,25, Firenze

Indicazioni parcheggio:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

Rimani aggiornato


iscriviti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato sulle ultime attività dell’ associazione. Segui le attività dell’ associazione tramite i social:

Comete: Un viaggio alle origini del nostro Sistema Solare

Comete: Un viaggio alle origini del nostro Sistema Solare

Venerdì 1 Dicembre 21.30 – Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Tornano “Le Frontiere dell’Astrofisica”. Parleremo di comete e perché sono fondamentali per comprendere l’origine del nostro Sistema Solare.

Prenota gratuitamente su Eventbrite

Questi piccoli oggetti, che dalla loro formazione hanno trascorso tutta la loro esistenza molto lontano dal Sole, sono i corpi più primordiali del Sistema Solare e che quindi mantengono informazioni preziose sulle condizioni fisiche a chimiche presenti alla formazione del Sistema stesso. Inoltre si presume che le comete abbiano contribuito a portare l’acqua sulla Terra e le prime molecole complesse dalle quali si è formata la vita.

Per questo le comete sono oggetto di numerose osservazioni e missioni spaziali. Nella presentazione verrà descritto come e quando si sono formate, la loro costituzione, il loro funzionamento e risultati ottenuti da osservazioni remote e missioni spaziali delle quali sono state oggetto.

Relatore
Gian Paolo Tozzi, INAF – Osservatorio Astrofisico di Arcetri – Firenze

Con l’intervento di:
• Ruggero Stanga, Università degli Studi di Firenze – Osservatorio Polifunzionale del Chianti
• Emanuele Pace, Direttore scientifico dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Modera:
Lorenzo Betti, Università degli Studi di Firenze – Osservatorio Polifunzionale del Chianti

COME PARTECIPARE

Evento gratuito in presenza solo su prenotazione.
Prenota gratuitamente su Eventbrite

COME ARRIVARE

Lascia l’ auto al parcheggio, da li inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Porta quindi scarpe comode e una torcia.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Indicazioni parcheggio:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite i social:

Oppure iscriviti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato sulle ultime attività.

Visita WATERBONES con Loris Cecchini e presentazione cataloghi

Domenica 29 Ottobre, alle h. 10 AM, l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti vi accoglie per la visita all’installazione Waterbones (Nightfall) in presenza dell’artista Loris Cecchini.

PROGRAMMA:

h. 10 AM – OPC
Visita all’installazione Waterbones di Loris Cecchini (alla presenza dell’artista) e presentazione dei cataloghi di Arte nel Paesaggio

h. 11.30 AM – UMoCA (Colle Val d’Elsa)
Inaugurazione della mostra Arranging Proximities di Loris Cecchini

Sarà questa inoltre l’occasione per presentare i due cataloghi scaturiti dalle due mostre d’arte, quella di Loris Cecchini presso l’OPC e quella di Evelien La Sud a Semifonte, entrambe racchiuse nel progetto culturale Arte nel Paesaggio, promosso dal Comune di Barberino Tavarnelle insieme all’Università degli Studi di Firenze e curato da Giada Rodani e Jade Vlietstra.

Attraverso un’attenta documentazione fotografica e la raccolta di alcuni saggi e testi critici, i due volumi approfondiscono l’arte e i temi di ricerca che sorreggono il lavoro dei due artisti, protagonisti assieme al territorio di un percorso che ha idealmente unito due luoghi simbolo del Comune di Barberino Tavarnelle, due cupole immerse nel paesaggio: quella dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) e la cupola della Cappella di San Michele Arcangelo a Semifonte.

A seguire il pubblico potrà spostarsi a Colle Val d’Elsa, dove, alle h. 11.30, verrà inaugurata dall’Associazione Arte Continua la nuova mostra di Loris Cecchini Arranging Proximities negli spazi di UMoCA – Under Museum of Contemporary Art, che saranno occupati da tre grandi sculture dell’artista.

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:
https://www.artecontinua.org/nuova-pagina-3

WATERBONES (NIGHTFALL)
Loris Cecchini

fino al 30 Novembre 2023
all’ OSSERVATORIO POLIFUNZIONALE DEL CHIANTI

L’installazione si sviluppa sulla copertura dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC), luogo dove viene svolta attività scientifica, gestita dall’Università di Firenze attraverso il Dipartimento di Fisica e Astronomia, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra, il Laboratorio di Geofisica Sperimentale e il LaMMA.  La scelta di interagire con l’Osservatorio nasce dall’interesse dell’artista per un luogo di studio, di ricerca e di osservazione del cielo e degli oggetti celesti nello spazio cosmico.

L’opera Waterbones è un’installazione composta da centinaia di moduli in acciaio, associabile all’idea di crescita organica o di aggregazione cellulare, rappresentazione di forme simili a quelle molecolari che compongono il Tutto.

Una scultura-architettura realizzata attraverso un processo di progettazione digitale, fabbricazione industriale, concepita direttamente in relazione ad uno spazio esistente. In questa ottica Scienza, Arte e Ambiente si incontrano dando vita ad un’opera che unisce tecniche di lavorazione industriale, unitamente alla ricerca di un’esperienza con la materia, associata a temi scientifici e filosofici quali la creazione naturale e la proliferazione spontanea.

N.B.: l’installazione Waterbones di LORIS CECCHINI presso l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti sarà visitabile fino al 30 Novembre 2023, in occasione delle visite pubbliche o su appuntamento, tramite i seguenti contatti:
– Telefono / Whatsapp: 333 1192517 (negli orari 12:00-14:00 / 18:00-21:00)
– Email: prenota@osservatoriochianti.it

COME ARRIVARE

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

ATTENZIONE! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt con indicazioni “Osservatorio”, un operatore vi accompagnerà lungo il percorso.

Parcheggio Osservatorio (Mappa e indicazioni stradali):
https://goo.gl/maps/Pz6hY57aCmQRM1T

EVELIEN LA SUD
SEMIFONTE, IMPRONTE D’ACQUA

fino al 30 Novembre 2023
alla CAPPELLA di SAN MICHELE ARCANGELO a SEMIFONTE

La Cupola accoglie due installazioni di cristallo e ferro e i disegni dell’artista. Il progetto Semifonte, Impronte d’acqua, si arricchisce dell’installazione del fonte battesimale sviluppato in realtà aumentata AR (3D modeling design by Cristiano Cesolari, fruibile tramite l’App Particle), oltre alle musiche del celebre flautista Roberto Fabbriciani composte per il luogo.

L’iniziativa, fruibile anch’essa fino al 30 novembre, riscopre e dà nuova linfa ad un progetto realizzato circa un trentennio fa dall’artista Evelien La Sud e dall’architetto Raimondo Gramigni, ideato in occasione dell’iniziativa Sei architetti e sei artisti per il territorio a cura di Lara-Vinca Masini del 1995. 

Il progetto di La Sud e Gramigni proponeva di far tornare la Cupola a luogo di appartenenza, a battistero, a quel sacro rito che utilizza l’elemento dell’acqua comune a tante religioni, e nell’area dove sorgeva l’antica città di Semifonte un ‘Parco di eredità paesaggistica’, costituito da un sentiero ad anello e nove luoghi di sosta dedicati alle nove Muse, dee delle Arti e della Scienza.

L’artista, scomparsa nel 2006, intendeva quindi valorizzare il territorio come “eredità paesaggistica” attraverso la fruizione, mettendo in risalto quel patrimonio prodotto dal mondo contadino che può essere garanzia di identità culturale, fonte viva, sostegno per nuove idee.

N.B.: La mostra Semifonte, Impronte d’acqua sarà visitabile fino al 30 Novembre 2023.
Per info apertura mostra scrivere a:  info@summofonte.org

Evento organizzato con il contributo e il patrocinio del Comune di Barberino Tavarnelle, dell’Università degli Studi di Firenze e con il patrocinio della Regione Toscana.

In collaborazione con OPC-Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Associazione Amici dell’OPC, Galleria Continua, Associazione Arte Continua, Pro Loco Barberino VE, Gruppo archeologico Achu APS, Museo Riz à Porta, Casa Emma, Le Masse e Particle.

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite i social:

Oppure iscriviti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato sulle ultime attività.

“Margherita Sette Vite” – Teatro e Musica in ricordo di Margherita Hack

Venerdi 13 Settembre ore 21:00

Margherita sette vite è un progetto di Li.Be (Libera Bellezza Associazione Culturale di Firenze) pensato in occasione del decennale della scomparsa di Margherita Hack. L’evento, all’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC), unisce due elementi: una performance teatrale inedita sulla vita e sul lavoro della Hack e un momento di divulgazione scientifica con osservazione del cielo stellato.L’attrice Eleonora Fisco e il musicista Francesco Rainero (voce + chitarra) racconteranno Margherita Hack in una chiave nuova e poetica, successivamente lo staff e gli operatori dell’OPC accompagneranno il pubblico nella visita della struttura e dell’osservazione del cielo con i telescopi.In occasione di questo evento sarà inoltre possibile ammirare l’opera d’arte Waterbones di Loris Cecchini.

Prenotazione obbligatoria


– Indirizzo: Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Tavarnelle (Firenze)
– Cartina Google Maps: https://goo.gl/maps/N7Z5iFyB1CsvgFv18PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
– Telefono: 333 119 25 17 (hh. 12:00-14:00 e 18:00-21:00)
– Email: prenota@osservatoriochianti.itPrezzi:
Biglietto Intero : 20 euro
Biglietto ridotto* : 15 euro
(*Under 30 e soci dell’Associazione Amici dell’OPC)La prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima dell’evento..


http://www.osservatoriochianti.it/

https://www.libefirenze.com/

Visite pubbliche OPC 2023

Le visite pubbliche riprenderanno a Marzo 2024

Visita all' osservatorio, osservazione ai telescopi e visita guidata al telescopio più grande della toscana!
Visita all’ osservatorio, osservazione ai telescopi e visita guidata al telescopio più grande della toscana!

Apertura pubblica con visita guidata !

Una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, osserveremo insieme le meraviglie della natura e del cielo con i suoi osservatori ambientale, astronomico, geo-sismico e meteorologico.

Una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti, vedremo insieme le meraviglie della natura e del cielo e scoprirete le tante attività scientifiche che l’Osservatorio svolge, ad esempio come facciamo le previsioni meteo, come monitoriamo di continuo i terremoti, oppure come studiamo la qualità del cielo.

Le visite pubbliche sono gestite dall’Associazione di Promozione Sociale “Amici dell’OPC“. Si svolgono tipicamente una volta al mese con date pubblicate attraverso i nostri canali social e sono aperte a tutti su prenotazione fino a un massimo di 60 persone.

Se siete interessati a vivere più da vicino l’ osservatorio, è possibile diventare soci dell’ Associazione e partecipare gratuitamente ai numerosi ritrovi e iniziative che si svolgono durante l’ anno, oltre che partecipare attivamente alla vita dell’ osservatorio. 

Vi aspettiamo!

Le date

  • 28 Aprile ore 21.00
  • 2 Giugno ore 21.30
  • 30 Giugno ore 21.30
  • 1 Luglio ore 21.30
  • 28 Luglio ore 21.30
  • 25 Agosto ore 21.30 (Sold out)
  • 22 Settembre ore 21.30
  • 27 Ottobre ore 21.00

Condizioni e prezzi

Durata: 90 minuti
Prenotazione: Obbligatoria (vedi sotto)

PREZZI
Adulti: 10 Euro
Over 65: 5 Euro
Bambini 6 -12 anni: 5 Euro
GRATIS per invalidi o disabili + 1 accompagnatore e minori di 6 anni

In caso di maltempo: la visita si svolge ugualmente all’interno con attività alternative.

Come prenotare

Inviare un messaggio o telefonare, specificare il tipo di visita richiesto, un nome e cognome di riferimento, il numero di persone che partecipano alla visita, un recapito telefonico.

Telefono:      333 1192517   (orario: 12:00-14:00 e 18:00-21:00)

Email            prenota@osservatoriochianti.it

La prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima della visita o per bonifico bancario (inviare la ricevuta del bonifico per email prima della visita). Non sono accettati pagamenti successivi alla visita.

Come arrivare

Ritrovo circa 15 minuti prima dell’ inizio della visita al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Portate quindi scarpe comode e una torcia.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Mappa e indicazioni stradali:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite i social:

Oppure iscriviti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato sulle ultime attività.

Chianti di Stelle 2023 (SOLD OUT)

Sabato 12 agosto 2023 dalle ore 21:30

L’ EVENTO E’ AL COMPLETO NON SONO PIU’ POSSIBILI PRENOTAZIONI

Una splendida occasione per conoscere l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti e vedere insieme il fantastico spettacolo delle stelle cadenti.

Durante la serata il presidente Roberto Comi ci parlerà dei segreti delle meteore, delle comete e degli asteroidi, con un approccio interdisciplinare, dove il passato si lega al presente e al futuro.

Inoltre osserveremo il cielo con i telescopi, oltre allo sciame meteorico delle Perseidi (dette anche Lacrime di San Lorenzo), osserveremo il gigante gassoso Saturno e alcuni oggetti del profondo cielo, come stelle doppie, galassie, nebulose e ammassi stellari.

Vi aspettiamo !

Nota: Sarà possibile fino a Settembre ammirare l’installazione site-specific, Waterbones di Loris Cecchini.Struttura atomica in divenire, scheletro della materia, le sculture modulari Waterbones di Loris Cecchini indagano il rapporto tra natura e artificio, ma anche tra i diversi livelli di percezione della realtà, ovvero della coesistenza in un’unica realtà di micro e macrocosmi.

LA PRENOTAZIONE E’ OBBLIGATORIA

Tariffe

10,00 €  per adulto
5,00 €  per ragazzo tra 6 e 12 anni, e persone over 65
gratis per minori di 6 anni e disabili

Come prenotare

Inviare un messaggio o telefonare, specificare il tipo di visita richiesto, un nome e cognome di riferimento, il numero di persone che partecipano alla visita, un recapito telefonico.

Telefono:      333 1192517   (orario: 12:00-14:00 e 18:00-21:00)

Email            prenota@osservatoriochianti.it

La prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima della visita o per bonifico bancario (inviare la ricevuta del bonifico per email prima della visita). Non sono accettati pagamenti successivi alla visita.

Come arrivare

Ritrovo circa 15 minuti prima dell’ inizio della visita al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni “Osservatorio”, non illuminato per evitare ogni forma di inquinamento luminoso. Portate quindi scarpe comode e una torcia.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Mappa e indicazioni stradali:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite il  Gruppo Facebook o la pagina Facebook dell’ osservatorio, puoi inoltre  iscriverti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato.


Le neuroscienze e l’intelligenza artificiale per il benessere culturale

DOMENICA 16 LUGLIO, H. 21,15 Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Conferenza organizzata nell’ambito del progetto “Arte nel Paesaggio”, che ospita presso l’OPC l’opera “Waterbones” di LORIS CECCHINI, visitabile fino al 30 Novembre p.v.Questa serie di conferenze intende affrontare alcuni argomenti scientifici associabili alla ricerca artistica portata avanti dall’artista Loris Cecchini.

EVENTO IN PRESENZA GRATUITO


In questo viaggio insieme partiremo delle recenti ricerche di neuroscienze che utilizzano la luce per capire come funziona il cervello, di come poter intervenire sul cervello sempre con la luce, o di come l’intelligenza artificiale possa aiutarci a decodificare le funzioni e le caratteristiche del cervello.Allargheremo poi il campo al funzionamento del cervello in un ambito sociale e di interazione con l’ambiente circostante.Questo ci permetterà di costruire un ponte tra le neuroscienze e le altre scienze umane, incluse quelle umanistiche, fino ad affrontare il tema del benessere culturale (cultural welfare), centrale nelle politiche sociali europee e nelle strategie di sviluppo scientifico.

FRANCESCO SAVERIO PAVONE
Francesco Saverio Pavone è ordinario di Fisica della Materia presso il dipartimento di Fisica dell’Università di Firenze, area manager di biofotonica del Laboratorio Europeo di Spettroscopie Non Lineari, e presidente del museo della Scienza Galileo di Firenze.Ha iniziato i suoi studi come fisico quantistico, e dopo due anni all’estero presso la Scuola Normale Superiore di Parigi insieme al premio Nobel Claude Cohen Tannoudji ha iniziato a lavorare nel campo della biofotonica, studiando le interazioni tra la luce e la materia biologica.

Questo ci permetterà di costruire un ponte tra le neuroscienze e le altre scienze umane, incluse quelle umanistiche, fino ad affrontare il tema del benessere culturale (cultural welfare), centrale nelle politiche sociali europee e nelle strategie di sviluppo scientifico.

FRANCESCO SAVERIO PAVONE
Francesco Saverio Pavone è ordinario di Fisica della Materia presso il dipartimento di Fisica dell’Università di Firenze, area manager di biofotonica del Laboratorio Europeo di Spettroscopie Non Lineari, e presidente del museo della Scienza Galileo di Firenze.Ha iniziato i suoi studi come fisico quantistico, e dopo due anni all’estero presso la Scuola Normale Superiore di Parigi insieme al premio Nobel Claude Cohen Tannoudji ha iniziato a lavorare nel campo della biofotonica, studiando le interazioni tra la luce e la materia biologica.

Da vari anni è stato coinvolto dall’NIH americano, la più grande agenzia di ricerca americana, nel progetto di mappatura del cervello umano.
E’ autore di oltre 200 pubblicazioni internazionali e coordinatore di numerosi progetti europei.

COME PRENOTARE

Evento in presenza gratuito su prenotazione.Inviare un’e-mail o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano.

La prenotazione non prevede obblighi o costi.°

Telefono / Whatsapp: 333 1192517 (negli orari 12:00-14:00 / 18:00-21:00)° Email: prenota@osservatoriochianti.it

COME ARRIVARE

Indirizzo: Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Tavarnelle (Firenze)

ATTENZIONE! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, un operatore vi accompagnerà lungo il percorso.

Parcheggio Osservatorio:
https://goo.gl/maps/Pz6hY57aCmQRM1Tb7

L’ OSSERVATORIO

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) è una struttura pubblica, aperta e accessibile a carattere scientifico multi-funzionale, dedicata a ricerca, didattica e divulgazione.

Localizzato nei pressi di San Donato in Poggio nel Comune di Barberino Tavarnelle, è situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, un ambiente spontaneo e selvaggio che vive in uno splendido equilibrio tra natura, storia e attività dell’uomo.


L’OPC è aperto al pubblico con eventi, manifestazioni, corsi, conferenze, giornate di apertura e visite su prenotazione.

Maggiori informazioni

Rimani aggiornato!

Cosmicomiche e dintorni

Mercoledì 12 Luglio 2023 h. 21.15

Le meraviglie dell’universo passate attraverso il caleidoscopio della fantasia del grande scrittore

Spettacolo di scienza, teatro e musica, dal vivo con LUCIA SOCCI e MASSIMO SALVIANTI e la fisarmonica stellare di EMILIANO BENASSAI

Introduzione scientifica a cura di Roberto Comi

Prenotazione obbligatoria

” Tante cose è Calvino, narratore straordinario, sperimentatore appassionato, critico impagabile, maestro assoluto. Non abbiamo aspettato il centenario per rendergli omaggio, no! In piena pandemia l’Arca Azzurra ha prodotto una miniserie per il web in tre episodi in collaborazione rispettivamente con teatri di mezza Toscana ispirata al Calvino delle “Lezioni Americane”. E quest’anno a cent’anni dalla sua nascita siamo in prima fila a onorarne il genio rileggendo i suoi testi, con rispetto, con gioia, con orgoglio”.

 COSMICOMICHE E DINTORNISi parte dal primo dei racconti nei quali Qfwfq, personaggio dal nome impronunciabile e palindromo, continuamente consapevole del passato e sempre attento al futuro, apre uno dei più fortunati libri di Calvino, Le cosmicomiche appunto, per passare ad un brano tratto dalla raccolta Ti con zero, per arrivare a una citazione del suo ultimo romanzo, Palomar e chiudere con la straordinaria e praticamente sconosciuta Intervista impossibile all’Uomo di Neanderthal.

Si va dal Big Bang ai giorni nostri, con leggerezza ed arguzia, con un eccezionale ventaglio di strutture narrative, sapienti e innovative con la scienza che gioca con il suo apparente contrario, la fantasia, dicendoci che senza quest’ultima, non ci sarebbe il genio e quindi l’avanzare del sapere.

Quindi ecco il nostro “Calvino Cosmicomico”, leggerezza ed esattezza, rigore e umorismo, il Cosmo e il Comico insieme, nella forma di una lettura spettacolo con due interpreti e la partecipazione di un musicista dal vivo, condividendo con l’autore e soprattutto con lo spettatore quello sguardo attento, ironico e auto-ironico che riesce a mettere a nudo i valori di una società che corre veloce verso il nuovo, la scienza, la tecnologia e insieme verso il consumismo, l’omologazione, l’accettazione di stranianti leggi di mercato.

COME PRENOTARE

Evento in presenza su prenotazione
Inviare un’e-mail o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano.

Telefono / Whatsapp: 333 1192517 (negli orari 12:00-14:00 / 18:00-21:00)
Emailprenota@osservatoriochianti.it

Prezzi

Biglietto Intero : 15 euro
Biglietto ridotto* : 10 euro (*Under 30 e soci dell’Associazione Amici dell’OPC)

La prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima dell’evento.

In occasione di questo evento sarà inoltre possibile ammirare l’opera d’arte Waterbones di Loris Cecchini.

COME ARRIVARE

Indirizzo: Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Tavarnelle (Firenze)

ATTENZIONE! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, un operatore vi accompagnerà lungo il percorso.

Parcheggio Osservatorio:
https://goo.gl/maps/Pz6hY57aCmQRM1Tb7

COME ARRIVARE

L’ OSSERVATORIO

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) è una struttura pubblica, aperta e accessibile a carattere scientifico multi-funzionale, dedicata a ricerca, didattica e divulgazione.

Localizzato nei pressi di San Donato in Poggio nel Comune di Barberino Tavarnelle, è situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, un ambiente spontaneo e selvaggio che vive in uno splendido equilibrio tra natura, storia e attività dell’uomo.


L’OPC è aperto al pubblico con eventi, manifestazioni, corsi, conferenze, giornate di apertura e visite su prenotazione.

Maggiori informazioni

Rimani aggiornato!

LE ERBE SELVATICHE COMMESTIBILI

SABATO 3 GIUGNO 2023

Passeggiata con osservazione e riconoscimento delle piante selvatiche commestibili con Franco Lodini, esperto in fitoalimurgia.

RITROVO: alle ore 9:30 presso il parcheggio dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti

TERMINE: alle ore 12:30 circa

COSTO: 15,00 Euro   Sconto soci  Amici dell’Opc: 12,00 Euro

Si raccomanda un abbigliamento comodo

Per informazioni e iscrizioni: info@osservatoriochianti  – cell. 333 1192517

Iscrizione entro giovedì 1 giugno 2023

Visita guidata all’Osservatorio del Chianti

Venerdì 2 Giugno torna la visita pubblica in OPC, evento in cui:

– Potrete osservare oggetti vicini e lontani coi nostri telescopi;
– Aggiornarvi sulle nostre più recenti attività di ricerca scientifica e divulgazione in campo astronomico, meteorologico e sismologico;
– Trovar risposta alle vostre curiosità riguardo alcuni dei più bei fenomeni del nostro pianeta e dell’Universo! – Ammirare l’opera di Loris Cecchini “Waterbones”, inaugurata Domenica scorsa

Prenotazione obbligatoria
Durata: 60 minuti circa.

ATTENZIONE!
Ritrovo al parcheggio lungo la strada ore 21:15, dove un nostro operatore vi accompagnerà fino all’osservatorio.

– Indirizzo: Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze
– Cartina Google Maps: https://goo.gl/maps/N7Z5iFyB1CsvgFv18

– In caso di maltempo, la visita sarà comunque svolta, con attività alternative alle osservazioni al telescopio.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:
– Telefono: 333/1192517 (12:00-14:00 e 18:00-21:00)
– Email: prenota@osservatoriochianti.it
Prezzi:
– Adulti: 10€
– Bambini dai 6 ai 12 anni: 6€
– Bambini sotto i 6 anni: gratuito

La prenotazione non prevede obblighi o costi, il pagamento avviene in loco prima della visita o per bonifico bancario (inviare la ricevuta del bonifico per email prima della visita). Non sono accettati pagamenti successivi alla visita.
La visita è gratuita per invalidi o disabili più un accompagnatore.*La tariffa scontata si applica a studenti e personale dell’Università di Firenze, al personale delle Amministrazioni dell’Unione Comunale del Chianti Fiorentino, ai membri di associazioni o enti in convenzione, ai soci delle Associazioni Amici dell’OPC.

ARTE NEL PAESAGGIO

ARTE NEL PAESAGGIO

a cura di Giada Rodani e Jade Vlietstra 28 maggio-30 novembre 2023

OPC (Osservatorio Polifunzionale del Chianti) in collaborazione con l’Associazione Amici dell’OPC, l’Associazione Achu, l’Associazione Arte Continua, Galleria Continua, Casa Emma e Particle con il contributo e il patrocinio del dell’Università di Firenze, del Comune di Barberino Tavarnelle e il patrocinio della Regione Toscana, promuovono Arte nel Paesaggio.

Arte nel Paesaggio propone due mostre di arte contemporanea in due luoghi simbolo del territorio di Barberino Tavarnelle, due cupole immerse nel paesaggio: l’installazione site-specific Waterbones di Loris Cecchini l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) e la mostra Semifonte, Parco di eredità paesaggistica di Evelien La Sud, presso la Cappella di San Michele Arcangelo a Semifonte.

Arte nel Paesaggio vuole promuovere l’arte contemporanea nel paesaggio, ‘paesaggio’ inteso come monumento dell’agire umano, orgoglio del lavoro degli uomini in questo territorio di straordinaria bellezza. ‘Arte’ e ‘Paesaggio’ in simbiosi producono emozione, un “sentire” che oltrepassa i confini del singolo; l’idea è quella di mettere al centro il sistema di relazioni tra l’uomo e il suo territorio. 

Un paesaggio che è stato elaborato artisticamente, stimola la capacità di osservare, conduce ad una rinnovata visione del mondo, da valore al naturale ed avvicina a quel pensiero scientifico che era proprio di Leonardo (scienziato e artista, che si definiva umilmente “omo sanza lettere”), frutto dell’esperienza diretta, della straordinaria capacità di osservare i fenomeni metabolici della vita e di memorizzarne le matrici.

OPC – Loris Cecchini, Waterbones: inaugurazione 28 maggio ore 11.00

L’installazione site-specific, Waterbones di Loris Cecchini si sviluppa sulla copertura dell’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC), luogo dove viene svolta attività scientifica, gestita dall’Università di Firenze attraverso il Dipartimento di Fisica e Astronomia, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Terra, il Laboratorio di Geofisica Sperimentale e il LaMMA.  La scelta di interagire con l’Osservatorio nasce dall’interesse dell’artista per un luogo di studio, di ricerca e di osservazione del cielo e degli oggetti celesti nello spazio cosmico.

Struttura atomica in divenire, scheletro della materia, le sculture modulari Waterbones di Loris Cecchini indagano il rapporto tra natura e artificio, ma anche tra i diversi livelli di percezione della realtà, ovvero della coesistenza in un’unica realtà di micro e macrocosmi.

Partendo dall’osservazione scientifica della natura, studiando la configurazione di certi fenomeni e l’ingegneria che la sorregge, l’artista scruta le profondità del mondo fisico, giungendo a delle creazioni pure ed essenziali, individuando infine nell’energia, nei legami e nel moto perenne l’estrema sintesi del reale. L’interesse si concentra su codici e corrispondenze che sorreggono la struttura di atomi e particelle subatomiche, legami chimici e reti di spin, frattali e progressioni rizomatiche. Nel singolo modulo in acciaio degli Waterbones l’artista individua una matrice archetipica, una forma astratta della natura, che si propaga in maniera germinale nello spazio e che richiama, con la sua forma tripartita, la morfologia di un barione a 3 quark, uno dei tasselli fondamentali della fisica quantistica. Waterbones, con la sua fitta rete di interazioni subatomiche, ci appare come una sintesi e un omaggio alle due grandi Teorie del Novecento, in cui la scelta di un osservatorio astronomico diventa l’occasione per mettere in stretto rapporto il microcosmo, rappresentato dalla “forma quantistica” della scultura, con il macrocosmo, il cielo stellato in cui si proietta l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti.

Cappella di Semifonte – Evelien La Sud, Parco di eredità paesaggistica: inaugurazione 30 settembre

A Settembre inauguriamo la seconda parte di Arte nel Paesaggio a Semifonte, nella Cappella di San Michele Arcangelo. In mostra l’installazione di cristallo Impronte d’acqua di Evelien La Sud e i disegni, il fonte battesimale sviluppato in realtà aumentata AR (3D modeling designer Cristiano Cesolari, fruibile tramite l’app particle), oltre alle musiche del celebre flautista Roberto Fabbriciani, che in occasione dell’inaugurazione si esibirà dal vivo suonando il motivo che ha composto per il luogo.

Il progetto artistico ideato da Evelien La Sud, insieme all’architetto Raimondo Gramigni nell’ambito dell’iniziativa Sei architetti e sei artisti per il territorio (a cura di Lara Vinca Masini, 1995), prevede infatti per la Cappella di San Michele Arcangelo una destinazione d’uso a fonte battesimale e nell’area dove sorgeva l’antica città di Semifonte un ‘Parco di eredità paesaggistica’, costituito da un sentiero ad anello e nove luoghi di sosta dedicati alle nove Muse dell’Arte e della Scienza. Il sentiero potrà essere percorso durante alcune passeggiate organizzate in collaborazione con alcune guide ambientali del territorio.

L’intento dell’artista mira alla valorizzazione di questo territorio come “eredità paesaggistica” attraverso la fruizione, mettendo in risalto quel patrimonio prodotto dal mondo contadino che può essere per la popolazione una garanzia di identità culturale, una fonte viva, un sostegno per nuove idee.

In Arte nel Paesaggio, gli artisti lavorano in rapporto simbiotico con il luogo e con l’ambiente. L’ambiente e l’arte intrattengono così un rapporto simbolico, vediamo come le opere siano determinata dall’ambiente che le contengono e l’ambiente ne sia a sua volta plasmato.

Arte nel Paesaggio è anche un evento collaterale della mostra raggioverde, importante tappa dell’osservatorio permanente artistico sulla cura del paesaggio a cura di Michela Eremita. La mostra è prevista il 13 Luglio presso la Fondazione Antico Ospedale Santa Maria della Scala a Siena e chiuderà il 13 settembre.

Due interventi d’arte contemporanea immersi nel paesaggio, nel cuore del Chianti. Loris Cecchini e Evelien La Sud sono i protagonisti di un’iniziativa d’arte ambientale inedita, capace di mettere al centro le relazioni tra uomo e natura. Un progetto che può essere vissuto sia direttamente sia da remoto, grazie alla app Particle, che ne aumenta l’esperienza.

> Particle, app ufficiale di Arte nel Paesaggio

Per aumentare l’esperienza del progetto, Arte nel Paesaggio adotta la app Particle, piattaforma interattiva che permette di estendere nello spazio e nel tempo la fruizione dell’iniziativa. Uno strumento di guida e scoperta in grado di attivare un livello digitale di approfondimento sia on-site sia off-site: attraverso uno storytelling multimediale la app accompagna il pubblico grazie a pagine immersive, dedicate a informazioni e highlights sui protagonisti, sulle opere, sui luoghi e le relazioni con il territorio, e a percorsi (Routes), narrazioni fatte di testi, immagini, video, audio e interazioni di AR (augmented reality). App Particle offre nuove opportunità d’interazione con Arte nel Paesaggio, rivelando dettagli e contenuti inediti. Prevedendo l’accesso anche da remoto, chiunque può immergersi nel progetto, in qualsiasi luogo e in ogni momento. Download app Particle qui: www.particle.art/appmobile


Accedi al livello digitale di Arte nel Paesaggio 

Loris Cecchini, nato a Milano nel 1969, fra gli artisti italiani più affermati a livello internazionale, ha esposto le sue opere in tutto il mondo con mostre personali in prestigiose istituzioni museali, quali il Palais de Tokyo di Parigi, il MoMA PS1 di New York, lo Shanghai Duolun MoMA di Shanghai. Loris Cecchini ha partecipato a numerose esposizioni internazionali tra cui la 56°, la 51° e la 49° Biennale di Venezia, la 6° e la 9° Biennale di Shanghai, la 15° e 13° Quadriennale di Roma, la Biennale di Taiwan a Taipei, la Biennale di Valencia in Spagna e l’8° Biennale di Urbanistica/Architettura (UABB) di Shenzhen in Cina.

A Giugno 2023 inaugura la sua prima personale nel nuovo spazio di Galleria Continua a Parigi. A Luglio una sua grande istallazione permanente dal titolo Passeggiata orbitale, coro di solstizi, per un edificio di Renzo Piano a Milano, e una grande installazione temporanea sulla facciata di un dello storico Hotel Belmond Le Manoir aux Quat’Saisons nell’Oxfordshire in Inghilterra.

Loris Cecchini sta lavorando in tandem con l’architetto Jean-Marie Duthilleul ad una installazione permanente dal titolo Waterbones (individual phrasing of a concrete composition) per Grand Paris Express, la nuova stazione della metro Sevran Beaudottes. Un gruppo di nuove linee della metro nella regione francese dell’Île-de-France.

L’artista ambientale Evelien La Sud nata in Olanda nel 1950, ha esposto in importanti musei italiani e olandesi, ha vissuto gran parte della sua vita nel comune di Barberino Val d’Elsa ed è stata capace con la sua attività di interpretare e valorizzare le energie e le risorse del territorio. E’ scomparsa nel 2006. L’Archivio Evelien La Sud si trova a Barberino Tavarnelle, dove è inoltre presente la sua opera Orto, immersa nel paesaggio.

“L’arte non è un semplice strumento o prodotto, ma un accordo dell’anima con se stessi. L’immaginazione concettuale forma la concezione del mondo. Il rapporto organico tra forma e pensiero sono i depositi della memoria, come contenitore d’ogni possibile esperienza umana. Le mie opere sono interdipendenti, sono immagini sovrapponibili, tanta è la condensazione di realtà che cerco di racchiudervi.“

Corso di disegno naturalistico (20, 27 Maggio)

La Natura nei disegni…i disegni nella Natura

Disegnare la Natura è un modo di avvicinarsi ad essa raccogliendone l’essenza senza portar via alcun materiale se non l’interpretazione raccolta e trascritta sulla carta; fare questo in modo semplice richiede passione e un po’ d’iniziativa; se la nostra osservazione la si vuole raccogliere in modo somigliante all’originale, allora è necessario adottare qualche accorgimento tecnico che deriva dalla pratica e dall’esperienza, e magari dai consigli di un disegnatore più esperto. Questo breve workshop ha lo scopo di indirizzare l’attenzione dell’appassionato neofita verso un metodo diretto di disegno naturalistico che permetta di iniziare “già da subito” a rappresentare correttamente le forme di vita che più ci appassionano.

Programma del corso

Sabato 20 Maggio 

Workshop dalle ore 10.00 alle ore 18.00 presso l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Costo 30,00 Euro – 25,00 Euro per i soci  Amici dell’Opc

(bambini al di sotto dei 10 anni gratuito con genitore iscritto).

Sabato 27 Maggio

Atelier di disegno sul torrente Pesa dalle ore 14.30 alle ore 18.00

Costo 15,00 Euro – 12,00 Euro per i soci Amici dell’Opc

(bambini al di sotto dei 10 anni gratuito con genitore iscritto).

Il programma dettagliato sarà comunicato direttamente ai partecipanti.

Docente: Alessandro Sacchetti – pittore e illustratore naturalistico

Come arrivare

Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio.

L’ osservatorio

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) è una struttura pubblica, aperta e accessibile a carattere scientifico multi-funzionale, dedicata a ricerca, didattica e divulgazione.

Localizzato nei pressi di San Donato in Poggio nel Comune di Barberino Val d’Elsa, è situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, un ambiente spontaneo e selvaggio che vive in uno splendido equilibrio tra natura, storia e attività dell’uomo.

L’OPC è aperto al pubblico con eventi, manifestazioni, corsi, conferenze, giornate di apertura e visite su prenotazione.

Per info e prenotazioni

Telefono: +39 333 119 2517 negli orari 18.00-21.00
E-mail: info@osservatoriochianti.it
http://www.osservatoriochianti.it
https://www.facebook.com/osservatoriochianti/

Rimani aggiornato

Segui le attività dell’ associazione tramite il  Gruppo Facebook o la pagina Facebook dell’ osservatorio, puoi inoltre  iscriverti alla newsletter OPC e al gruppo WhatsApp per restare sempre aggiornato.

Maggiori informazioni

Luci e Colori del Cielo: Introduzione alle fotometeore

12 Maggio – h 21:30 in live dall’OPC ed in Streaming

Evento gratuito !

Relatore: Marco Meniero

Controllore del traffico aereo – Gruppo astrofili Galileo Galilei – Astrofotografo

Moderatore: Lorenzo Betti
Università degli studi di Firenze – Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Diretta Live-Streaming:
Youtube – OPC:
https://www.youtube.com/watch?v=sydFqh-MokI
Youtube – Caffè Scienza Firenze:
https://www.youtube.com/watch?v=6A10O2FjCnE
Twitch – OPC:
https://www.twitch.tv/divulgazioneopc

Descrizione Evento:

Quanti di Voi hanno visto un miraggio, un raggio verde, i cani del sole, lo spettro di Broken, le nubi iridescenti, il paraelio, il gloria, il sun pillar, il Sole a forma di omega al tramonto? Penso pochi o pochissimi. Insomma nell’atmosfera vi è una moltitudine di “luci e colori” meravigliosi che spesso sfuggono alla nostra osservazione. Ebbene l’Autore ci introduce al riconoscimento dei principali fenomeni ottici mostrandoci una raccolta di bellissime immagini delle fotometeore che potrebbe capitare di vedere nel cielo, da quelle comuni a quelle più rare e più effimere. Le foto sono accompagnate da un’esauriente descrizione circa i processi fisici che hanno dato luogo al fenomeno luminoso.
Durante l’incontro viene presentato il libro “Luci e colori del Cielo”, Ronca Editore. Si tratta di un manuale sui fenomeni ottici che si verificano in atmosfera, nella scienza e nella storia.
———————————————————————————
Marco Meniero, controllore del traffico aereo, ama anche “controllare”, per hobby, il cielo, fermando con un click i suoi mutamenti e la sua spettacolarità.
E’ laureato in Scienze statistiche ed economiche e militare di professione: ha lavorato come “approach controller” negli aeroporti di Pisa e di Grosseto e dal 2017 presta servizio presso la Torre di Controllo dell’Aeroporto “Fabbri” di Viterbo.
E’ appassionato di astronomia, di meteorologia e di fotografia fin dai primi anni ’90 e segue le sue passioni con la moglie Andreina Ricco. Con lei ha scritto il quaderno de l’Astronomia “Luci dell’atmosfera” nel 2003. E’ autore del libro “Luci e colori del cielo”, Ronca Editore 2020
Può contare su numerosi riconoscimenti di rilievo: nel 2005 lo scatto “The Green Flash” è stato selezionato tra le top 10 migliori foto astronomiche dell’anno da Astronomy Now. Nel 2007 ha fornito immagini per la stesura del Dizionario d’astronomia Ed. Gremese Larousse. Nel 2008 gli viene affidata la realizzazione del Calendario astronomico per conto della Rivista Nuovo Orione. Nell’Ottobre 2009, per l’Anno Internazionale dell’Astronomia, ha partecipato alle celebrazioni Galileiane intervenendo ad un convegno presso Scuola Normale Superiore di Pisa. Ha esposto nel 2010 presso il Saint Mary’s College nel Maryland, USA e nel 2011 presso il National Science Foundation di Arlington, Washington DC. Nel dicembre 2013 ha tenuto un seminario di fotografia presso il campus universitario Division of Space Technology di Luleä University of Technology in Svezia; ha, inoltre, collaborato alla realizzazione del libro “Kaleidoscope Sky” (Abrams Book). Nel 2017 e nel 2018 ha esposto a Pechino e Shangai. Dal 2004 ad oggi ha organizzato sedici mostre fotografiche nazionali ed eventi, tra cui lo Star Party del Silenzio 2013 con la collaborazione dell’European Astrosky Network che ha visto la partecipazione di Andrea Bocelli, Paolo Nespoli e l’astronomo Cesare Barbieri. E’ risultato vincitore del Premio Italiano Fotografia Astronomica 2013, organizzato dall’ASI, INAF ed ESA. Nel 2017, 2018, 2021 e 2023 è stato finalista al SIPA Contest. Ha collezionato numerosi piazzamenti in concorsi di fama mondiale come nel Photo Nightscape Awards.

COME PRENOTARE

Evento gratuito su prenotazione.
Inviare un’e-mail o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano.

La prenotazione non prevede obblighi o costi.
Telefono / Whatsapp: +39 333 119 2517 (negli orari 12:00-14:00 / 18:00-21:00)
Email: prenota@osservatoriochianti.it

COME ARRIVARE

ATTENZIONE! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, un operatore vi accompagnerà lungo il percorso.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Indicazioni stradali:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

L’ OSSERVATORIO

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) è una struttura pubblica, aperta e accessibile a carattere scientifico multi-funzionale, dedicata a ricerca, didattica e divulgazione.

Localizzato nei pressi di San Donato in Poggio nel Comune di Barberino Tavarnelle, è situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, un ambiente spontaneo e selvaggio che vive in uno splendido equilibrio tra natura, storia e attività dell’uomo.


L’OPC è aperto al pubblico con eventi, manifestazioni, corsi, conferenze, giornate di apertura e visite su prenotazione.

Maggiori informazioni

Rimani aggiornato!

PRISMA e il ritrovamento della meteorite di San Valentino

3 Marzo – h 21:30 in live dall’OPC ed in Streaming

Evento gratuito !

Relatore: Daniele Gardiol
INAF – Osservatorio Astrofisico di Torino 

Moderatore:Lorenzo Betti
Università degli studi di Firenze – Osservatorio Polifunzionale del Chianti

Diretta Live-Streaming:
Youtube – OPC:
https://www.youtube.com/watch?v=sydFqh-MokI
Youtube – Caffè Scienza Firenze:
https://www.youtube.com/watch?v=6A10O2FjCnE
Twitch – OPC:
https://www.twitch.tv/divulgazioneopc

Descrizione Evento:

“La rete PRISMA opera dal 2016 per monitorare i bolidi e tracciarne le traiettorie, con l’obiettivo di calcolare le orbite dei corpi progenitori e individuare il punto di caduta di eventuali frammenti. Vi racconterò in anteprima il più recente ed entusiasmante ritrovamento, avvenuto a metà febbraio, della seconda meteorite recuperata da Prisma a Matera, dopo il primo successo già ottenuto dalla rete nel 2020 a Cavezzo. Questi sono due successi di portata mondiale. Le osservazioni della rete hanno infatti permesso in entrambi i casi di recuperare tempestivamente il materiale cosmico, nel giro di tre giorni dalla caduta, e determinare traiettoria e orbita del corpo progenitore. Sono solamente una quarantina dal 1959 ad oggi le meteoriti nel mondo corredate da queste informazioni, sulle circa 70.000 ufficialmente riconosciute dalla Meteoritical Society.  Fondamentale è il contributo di tutti gli oltre 60 enti e oltre 130 collaboratori che partecipano alla rete, come anche l’Osservatorio Polifunzionale del Chianti con la camera ITTO05-Chianti.”

Daniele Gardiol ha un’esperienza quasi trentennale di attività nel campo dell’Astrofisica. Si laurea in Fisica all’Università di Torino discutendo una tesi sulla caratterizzazione di strumentazione e rivelatori per l’osservazione astronomica nel vicino e medio infrarosso. Dopo la laurea vince una borsa di studio presso l’Osservatorio Astronomico di Padova per lo sviluppo di modelli per il puntamento e l’inseguimento del Telescopio Nazionale Galileo (TNG) in corso di costruzione alle Isole Canarie, dove trascorre poi un periodo di oltre due anni come Responsabile dei sistemi in tempo reale (puntamento e inseguimento, ottica attiva) membro del gruppo di Commissioning del telescopio. Vinta una posizione staff all’Osservatorio Astronomico di Torino, collabora attivamente alle attività dell’Osservatorio, nel campo dello sviluppo di strumentazione astronomica nei settori dell’interferometria (strumentazione per il Very Large Telescope Interferometer e per LBT) e della coronografia solare dallo spazio (missioni NASA-Herschel-UVCI su rocket, ESA-Solar Orbiter). La sua attività si concentra sulla progettazione e sulla modellizzazione e analisi di performance scientifica degli strumenti. Per un decennio lavora alla missione Gaia dell’ESA, diventando Responsabile del modello di strumento nell’ambito della Coordination Unit 2 del Data Processing and Analysis Consortium, coordinando un team internazionale. La missione Gaia è tuttora attiva e, grazie alle sue particolari caratteristiche strumentali, sta producendo dei cataloghi di sorgenti celesti con precisioni finora mai raggiunte prima. Dopo il lancio, per circa due anni ricopre il ruolo di Responsabile del sistema di ottica attiva dei telescopi SST ASTRI Dual Mirror nell’ambito del progetto ASTRI (Astronomia con Specchi a Tecnologia Replicante Italiana) e della collaborazione CTA (Cherenkov Telescope Array). Collabora inoltre a numerosi progetti di strumentazione astronomica da Terra e dallo spazio (MOSAIC, Athena, JEM-EUSO, Mini-EUSO, NEORad, SOXS-NTT). Dal 2016 è Principal Investigator e Coordinatore Nazionale della rete PRISMA (Prima Rete Italiana per la Sorveglianza sistematica di Meteore e Atmosfera), una rete di oltre 70 telecamere disposte su tutto il territorio nazionale con l’obiettivo di tracciare le meteore brillanti (bolidi) per determinare le orbite dei corpi che le generano e individuare l’area di probabile caduta di meteoriti, con l’intento di recuperarle. Dal 2005 poi propone e partecipa attivamente anche ad attività di didattica e divulgazione dell’astronomia, legate in particolare alle tematiche NEO, meteore e meteoriti, e alla difesa del valore dei cieli bui.

COME PRENOTARE

Evento gratuito su prenotazione.
Inviare un’e-mail o telefonare, specificando un nome di riferimento e il numero di persone che partecipano.

La prenotazione non prevede obblighi o costi.
Telefono / Whatsapp: +39 333 119 2517 (negli orari 12:00-14:00 / 18:00-21:00)
Email: prenota@osservatoriochianti.it

COME ARRIVARE

ATTENZIONE! Siete pregati di lasciare la macchina al parcheggio dell’ osservatorio di fianco alla strada, dal parcheggio inizia un sentiero lungo circa 300 mt. con indicazioni osservatorio, un operatore vi accompagnerà lungo il percorso.

Indirizzo:  Osservatorio Polifunzionale del Chianti, Strada Provinciale Castellina in Chianti SP101 KM 9, 50021 Barberino Val d’Elsa FI, Km 9,25, Firenze

Indicazioni stradali:
https://goo.gl/maps/LCsDkL8VNVdD6K736

L’ OSSERVATORIO

L’Osservatorio Polifunzionale del Chianti (OPC) è una struttura pubblica, aperta e accessibile a carattere scientifico multi-funzionale, dedicata a ricerca, didattica e divulgazione.

Localizzato nei pressi di San Donato in Poggio nel Comune di Barberino Tavarnelle, è situato all’interno del Parco Botanico del Chianti, un ambiente spontaneo e selvaggio che vive in uno splendido equilibrio tra natura, storia e attività dell’uomo.


L’OPC è aperto al pubblico con eventi, manifestazioni, corsi, conferenze, giornate di apertura e visite su prenotazione.

Maggiori informazioni

Rimani aggiornato!